Sezione salto blocchi

Home » Vivere Sanremo » Museo Civico » Palazzo Nota

Palazzo Nota

Il Palazzo del Commissario

Palazzo Nota

L’edificio monumentale che ospita il Museo Civico risale al 1667 ed è stato progettato dall’architetto Pietro Antonio Corradi (1613-1683), che a Genova realizzò grandi progetti, tra cui Palazzo Balbi - Senarega, Palazzo Gio Carlo Brignole e Palazzo Rosso. Tutti gli affreschi e gli stucchi che decorano il palazzo sono di epoca settecentesca. Sopra l'ingresso principale spicca l'elegante blasone di Sanremo, scolpito da Gio Andrea Manni nel 1713.

Nel 1687 il palazzo divenne sede del Commissario Generale della Repubblica di Genova, che governava su tutta la Liguria occidentale. A partire dal 1794 l'edificio fu adibito a sede del Comune di Sanremo, sino al definitivo trasferimento degli uffici municipali a Palazzo Bellevue, avvenuto nel 1963.

Nel corso degli anni il palazzo ha assolto molte funzioni ed è oggi conosciuto in città come Palazzo Nota. Il complesso monumentale è intitolato ad un abile funzionario sabaudo, Alberto Nota, in carica dal 1823. Ricordato soprattutto come autore teatrale, Alberto Nota si è occupato a Sanremo di grandi opere di viabilità urbana.

Nel 2016 si sono conclusi i lavori di recupero del palazzo per ospitare le collezioni archeologiche e artistiche del Comune di Sanremo.

Nella Sala del Consiglio, al secondo piano, durante i lavori sono riemerse decorazioni murali settecentesche di soggetto naturalistico, che sono attualmente in fase di restauro e che conferiscono ulteriore fascino agli spazi espositivi.